Il D.L. n. 70/2011, convertito con legge n. 106/2011, riscrive il sistema della riscossione ordinaria e coattiva dei comuni, prevedendo, a partire dal 1°gennaio 2013, la possibilità di effettuare la riscossione coattiva esclusivamente tramite ingiunzione di pagamento. Viene prorogato dal 31 dicembre 2012 al 30 giugno 2013 il termine a partire dal quale sarà operativo il nuovo sistema di accertamento riscossione delle entrate dei comuni (art. 7, comma 2, lettere da gg-ter ) a gg-septies), D.L. n. 70/2011). Di conseguenza viene prorogato alla medesima data (30 giugno 2013) l'operatività delle vigenti disposizioni in materia di gestione delle entrate locali, contenute in particolare nell'art. 3, commi 24, 25 e 25 bis, D.L. n. 203/2005. (art. 9, comma 4, del D.L. 10 ottobre 2012, n. 174 (c.d. "Decreto salva-enti").

Proroga ulteriore di tutte le competenze Equitalia, ma facoltativa per i Comuni che si sono già organizzati autonomamente, al 31 dicembre 2013 con la conversione in legge del 6 giugno 2013 n. 64 del provvedimento relativo agli emendamenti al testo del decreto pagamenti (35/2013).

I Comuni, nell'ambito della propria potestà regolamentare in materia di accertamento, liquidazione e riscossione delle proprie entrate ai sensi dell'art. 52 del D.L.gs. 446/1997 e oggi, in virtù dell'art. 7 comma 2 lett. gg-quater) D.L. 70/2011 come convertito in L. 106/2011 e modificato dalla legge 214 del 2011, sono legittimati a procedere direttamente all'esercizio dell'attività di riscossione coattiva delle proprie entrate e che in tal caso l'unico strumento giuridico utilizzabile è quello dell'Ingiunzione di pagamento (normalmente detta "Fiscale") di cui al R.D. 639/1910 anche avvalendosi degli strumenti di cui al Titolo II del D.P.R. 602/1973.

Arca Servizi tramite il proprio studio legale professionale propone un servizio di supporto all'Ente per il recupero e la riscossione dei crediti patrimoniali tramite la procedura ingiunzione fiscale, proponendo una soluzione completa:

-Recupero documentazione ed archivi informatici dell'Ente;
-Verifica ed analisi dei dati reperiti;
-Bonifica e normalizzazione banca dati;
-Predisposizione ingiunzione fiscale e procedure coattive;
-Gestione sgravi, sospensioni, rateizzazioni;
-Gestione dei canali di pagamento;
-Gestione situazione debitoria, pagamenti, rendicontazione;
-Check list di verifica dei dati acquisiti;
-Fornitura accesso web per consultazione stato pratica;

Le varie opzioni di servizio sono sempre integrate con le procedure Golemsoftware per la completa gestione del processo di importazione, gestione, normalizzazione e rendicontazione del dato in tutte le fasi del processo affidate.